In cooperazione con Amazon.it Sono diventata un'affiliata Amazon! Se acquisterete cliccando su questa foto di fianco (programma affiliazione amazon), infatti, mi arriverà una minima commissione dalle tasche del sito (mi sembra meno del 5%) e io provvederò a utilizzare quei soldi per acquistare libri, graphic novel e quant'altro da poter recensire sul blog. Ringrazio tutti coloro che utilizzeranno questo link!

venerdì 6 gennaio 2017

BOOK TAG: La Befana!


La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte,
il vestito trulla là, la Befana:
"Eccomi quà!!!"
Ciao a tutti lettori! 
Torno stasera, dopo il post della rubrica 5 cose che, vi porto un tag troppo carino che ho visto sul canale youtube Piovono Giuggiole, inventato da lei e da Il mio Vlog di Libri, dedicato - come avrete sicuramente intuito dal titolo - alla Befana! Mi sembrava un'idea carina e ho deciso di riproporlo qui.. Spero vi piaccia!



Proprio ieri ho concluso - leggendolo tutta la notte - The chemist, alle 4 di mattina per essere precisi. La recensione arriverà prestissimo, so.. Stay tuned! 



Devo essere sincera, ho acquistato questo libro all'usato senza conoscere nemmeno la trama, per una semplice e pura casualità. Non ero al corrente di cosa mi sarei ritrovata durante la lettura. E' un romanzo volgare, che mi ha disgustata in molti punti. C'è stata solo una parte - che adesso non ricordo neanche troppo bene - che mi ha fatto pensare che ci fosse uno scopo in questo libro. Alla fine mi sbagliavo. Bocciato, bocciatissimo. 



Parto dicendo che questo è un parere ed una risposta molto ma molto personali, quindi non odiatemi vi prego.
Semplicemente, Nicholas Sparks non mi ha mai attirato più di tanto. Ho sempre pensato che le sue storie fossero prive di trama, prive di contenuti reali, di emozioni e, di conseguenza, non mi sono mai avvicinato allo scrittore e non ho mai letto niente di suo. L'anno scorso a Natale, però, il mio ragazzo mi regalò questo libro e iniziai a leggerlo, pur essendo molto scettica. Detto tutto ciò, il libro mi sorprese piacevolmente, facendomi ricredere su questo scrittore. Mai giudicare uno scrittore dal sesto senso! 




A questa risposta baro un po' e vi cito due serie: una serie ed una trilogia. Di entrambe non mi stanco mai di leggere le avventure, ero indecisa tra citare la serie principale di Shadowhunters o Le origini, ma quest'ultima è una trilogia che mi ha davvero catturata. Non potevo inoltre non scegliere Harry Potter, chi ha mai voluto la fine di questa serie? 



So che è una risposta un po' insolita, ma questo libro (più che libro, un manuale per l'appunto) riesce a darmi forza e mi riempie di positività. E' un titolo che consulto spesso, e che adoro alla follia.



Per non citare i soliti titoli che vi propongo spesso, rispondo con Ogni giorno di David Levithan. Un libro che è riuscito davvero a stregarmi, con una trama interessante ed originale. Se siete in cerca di un romanzo che vi catturi e che riesca ad incollarvi alle pagine, senza essere pesante, ve lo consiglio.


Ecco qui lettori, questo era il tag! Cosa ne pensate? Io mi sono divertita molto a rispondere alle sei domande, spero di avervi intrattenuto. Se vi va, rispondete anche voi nei commenti. 
Alla prossima! 

6 commenti:

  1. Che carino questo tag ^^

    Ho intenzione di leggere Ogni giorno abbastanza presto, il mese scorso sono riuscita ad ottenerlo con uno scambio e visto che lo avevo adocchiato già da parecchio mi sono sentita parecchio fortunata :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo!

      Spero vivamente che non te ne pentirai, a me è piaciuto moltissimo.

      Elimina
  2. Molto carino questo Tag, ne terrò conto per la Befana prossima. Sono molto curiosa di sapere com'è il nuovo libro della Meyer.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo aspetto allora.
      Se ti va, pubblicherò il mio pensiero lunedì!

      Elimina
  3. Ciao! Io sono una grande fan di Nicholas Sparks, quindi sono felice che un suo romanzo ti sia piaciuto! Abbiamo in comune anche la passione per Harry Potter. Cento colpi di spazzola andava parecchio di moda durante i miei primi anni di liceo (2003-2006...), ed era molto chiacchierato: riletto con il senno di poi, il messaggio di fondo sulla ricerca di una propria autostima era una buona idea, ma c'è davvero tanta volgarità gratuita, sono d'accordo con te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di leggere altro di suo prima o poi.
      Sì, quel libro è stato una serie di 'che?' e 'blah' infiniti ahahah.

      Elimina