In cooperazione con Amazon.it Sono diventata un'affiliata Amazon! Se acquisterete cliccando su questa foto di fianco (programma affiliazione amazon), infatti, mi arriverà una minima commissione dalle tasche del sito (mi sembra meno del 5%) e io provvederò a utilizzare quei soldi per acquistare libri, graphic novel e quant'altro da poter recensire sul blog. Ringrazio tutti coloro che utilizzeranno questo link!

giovedì 20 luglio 2017

RECENSIONE: Legione. Gabriel - Simona Colombo

[LINK DIRETTO ALL'ACQUISTO DA AMAZON]
SINOSSI:
La Legione Segreta è un’organizzazione mondiale che da migliaia di anni indaga su misteri naturali e soprannaturali. Il legionario Gabriel Walken, dotato di fenomenali poteri mentali, si occupa di reclutare nuovi membri. Un giorno gli viene affidato un incarico diverso: rintracciare l’ultima erede di una stirpe di donne custodi di prodigiosi bracciali, l’unica in grado di svelare il significato delle formule incise sugli antichi gioielli. Tra quelle formule si nasconde il segreto per viaggiare nel tempo. La missione di Gabriel coinvolgerà cinque ragazzi cresciuti in un orfanotrofio, dove misteriose presenze terrorizzano e uccidono i giovani ospiti. Tra streghe vendicative e scienziati ambiziosi, dalle Alpi agli Stati Uniti, fino a un laboratorio in Bolivia dove si nasconde la macchina del tempo, Gabriel affronterà lo scontro tra magia e tecnologia, scoprendo che il peso della conoscenza può frantumare anche l’uomo più forte.
Quest'autrice riesce in ogni suo scritto a stupirmi e ad appassionarmi in egual modo.
Ponevo delle aspettative davvero altissime per questo volume, in quanto incentrato su un personaggio che mi aveva davvero incuriosita ed appassionata, ovvero Gabriel, un uomo con una capacità molto speciale: caratteristica fondamentale per far parte della Legione.
Gabriel, infatti, può parlare con la natura, leggere il pensiero delle persone, comunicare con gli animali. E questo suo potere è anche, in un certo senso, la sua rovina. Egli, per l'appunto, guarda tutti in modo mediocre, in quanto nessuno può comprendere ciò che gli accade, il peso che si porta sulle spalle ogni qualvolta la natura intorno a lui si fa sentire. E, anche per questo potere, la sua vita si incrocerà con quella di cinque ragazzi, gli Exò, segnati da un passato turbolento e da vicende alquanto strane.

Ci troviamo in un orfanotrofio quando delle strane morti iniziano a susseguirsi in modo totalmente casuale e che, ovviamente, iniziano a far preoccupare tutti i ragazzi che si trovano lì, dandogli modo di agitarsi e impaurirsi.
I nostri Exò - Cody, Ally, Oliver, Kit e Grace - decidono, come ogni volta, di rimanere uniti, fino a quando praticamente tutti iniziano ad uscire da lì, lasciando Oliver da solo.
Il libro inizia con la morte di Cody e con l'incontro di tutti i membri dell'Exò che si erano tenuti in contatto. Arriverà anche Grace, cosa che scatenerà litigi e preoccupazioni, in quanto non si avevano notizie di lei fin dal momento in cui, con una sua lontana parente benestante, era uscita tanti anni fa dall'orfanotrofio, eliminando ogni tipo di contatto con i suoi amici. In particolar modo, creerà confusione nella mente di Oliver, che non ha mai smesso di pensarla essendo da sempre innamorato di lei. Ma Grace è lì per una ragione, ovvero quella di raccontare una verità che sconvolgerà per sempre la vita dei suoi amici, e, in un certo senso, anche la sua.

Dall'alta parte, invece, seguiamo Gabriel, al quale viene assegnato un incarico molto importante e delicato: riconsegnare i bracciali d'oro alla Custode, in modo da ristabilire il contatto tra loro dopo tanti anni di ricerche e nascondigli. Alle vicende di Gabriel si alterna la storia di questi bracciali e di come essi siano stati allontanati dalla Custode l'ultima volta, finendo nelle mani della Legione per essere protetti e riconsegnati.
Il personaggio di Gabriel, a mio parere, è stato strutturato proprio per essere quasi odioso: il modo in cui egli si sente superiore agli altri, la sua sicurezza e la consapevolezza del suo potere. Ma, nonostante ciò, noi lettori riusciamo quasi a comprendere i suoi pensieri e cerchiamo di prendere quel peso che si porta dietro fin dalla nascita per cercare di aiutarlo, di farlo sentire meno solo. Fin da piccolo, infatti, chiunque lo reputava strano e lo allontanava, addirittura i suoi genitori. Soltanto suo fratello maggiore lo reputava speciale e lo invogliava a migliorare la sua specialità, assicurandogli un futuro dove tutti lo avrebbero guardato con rispetto e ammirazione.

Queste due vicende si incroceranno, dando vita ad un libro ricco di colpi di scena contornati da un alone di mistero e paura che darà motivo al lettore di continuare la storia. I personaggi sono, come al solito, ben strutturati, dotati di una profondità davvero disarmante e molto apprezzata. La scrittura sublime, che dà voglia al lettore di continuare la lettura senza staccarsi mai dal libro.
Consiglio questa saga a davvero chiunque, in quanto avrà il potere di catturarvi e appassionarvi come pochi libri sanno fare.



2 commenti:

  1. Ciao! Ti ho invitato a fare il Liebster Award 2017.
    Buona serata. ;) Liebster award 2017.

    RispondiElimina