In cooperazione con Amazon.it Sono diventata un'affiliata Amazon! Se acquisterete cliccando su questa foto di fianco (programma affiliazione amazon), infatti, mi arriverà una minima commissione dalle tasche del sito (mi sembra meno del 5%) e io provvederò a utilizzare quei soldi per acquistare libri, graphic novel e quant'altro da poter recensire sul blog. Ringrazio tutti coloro che utilizzeranno questo link!

lunedì 19 dicembre 2016

Recensione: Il circo della notte - Erin Morgenstern.

TRAMA
Appare così, senza preavviso. La notizia si diffonde in un lampo, e una folla impaziente già si assiepa davanti ai cancelli, sotto l'insegna in bianco e nero che dice: "Le Cirque des Rèves. Apre al crepuscolo, chiude all'aurora". È il circo dei sogni, il luogo dove realtà e illusione si fondono e l'umana fantasia dispiega l'infinito ventaglio delle sue possibilità. Un esercito di appassionati lo insegue dovunque per ammirare le sue straordinarie attrazioni: acrobati volanti, contorsioniste, l'albero dei desideri, il giardino di ghiaccio.. Ma dietro le quinte di questo spettacolo senza precedenti, due misteriosi rivali ingaggiano la loro partita finale, una magica sfida tra due giovani allievi scelti e addestrati all'unico scopo di dimostrare una volta per tutte l'inferiorità dell'avversario. Contro ogni attesa e contro ogni regola, i due giovani si scoprono attratti l'uno dall'altra: l'amore di Marco e Celia è una corrente elettrica che minaccia di travolgere persino il destino, e di distruggere il delicato equilibrio di forze a cui il circo deve la sua stessa esistenza.


RECENSIONE
Una storia ricca di magia, o per meglio dire, di verità.
Cosa accadrebbe se la magia potesse essere imparata attraverso il continuo studio, proprio come una materia scolastica, senza avercelo nel sangue?

Erin Morgenstern, con Il circo della notte riesce a trasmettere moltissime lezioni di vita, ma soprattutto, riesce a dare vita ad un mondo nuovo. Un mondo magico, speciale, di cui tutti vorrebbero farne parte. O forse no?
Le Cirques de Reves è un circo ricco di calore, di odori e di passione. All'inizio del libro, l'autrice ci mostrerà come nasce l'idea di questo circo e, nel corso del testo, vedremo il suo cambiamento.
Potrebbe mai un circo essere mortale per qualcuno?
Vedremo come, questo circo, da essere acclamato da tutti, diventerà luogo di morte e distruzione. Luogo di battaglia.
Attraverso gli occhi dei personaggi, vagheremo anche noi tra i molteplici tendoni del circo, osserveremo l'acrobata nel suo spettacolo, ascolteremo il nostro futuro dalle carte, berremo sidro e mangeremo cioccolatini a forma di topo con occhi e coda al gusto di liquirizia. Morgenstern è riuscita a creare un luogo autentico, con personaggi reali, con emozioni e spessore. Vi sembrerà di essere in un sogno, ascoltando una storia sussurrata dolcemente e a voce molto bassa, tranquillizzandovi. Come il suono del vento in riva al mare, e l'acqua che si infrange contro gli scogli. 
Ci affezioneremo, senza nemmeno accorgercene, a tutti gli organizzatori del circo, anche senza conoscerli a fondo, poiché avvolti per tutto il romanzo in un alone di mistero. Proveremo pietà per coloro che avranno un finale non degno, e piangeremo per le morti. Perché sì, non sempre un circo ha solo aspetti positivi.
La trama, in realtà, non si incentra su questo circo, bensì su una sfida magica, tra due allievi addestrati che dovranno mostrare la propria superiorità all'altro, usando il circo come luogo di battaglia. Ma cosa accadrà se tra i due avversari nascerà un sentimento più potente della sfida stessa?

Ho avuto un grosso dispiacere nel finire questo libro, di uscire dall'atmosfera del circo, è stato come abbandonare degli amici importanti. Il finale mi ha lasciato un po' d'amaro in bocca, come se preannunciasse un seguito, che in realtà non arriverà mai. Ma del resto, anche la vita è così, un grosso punto interrogativo.

Una storia colma di suspense, che varia tra questa sfida e molte altre tematiche, ricca di personaggi e di storie da raccontare. Una storia che vi lascerà senza fiato.

..Il circo arriva inaspettato. 
Nessun annuncio lo precede, niente volantini né affissioni o cartelloni, nessuna menzione sui giornali. Spunta così, semplicemente, dove ieri non c'era..



4 commenti:

  1. Ciao! Questo libro sembra molto coinvolgente, infatti si capisce che ti è quasi dispiaciuto finirlo. Lo terrò presente :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è davvero! Se riesci, recuperalo assolutamente (inoltre è perfetto per questo periodo dell'anno, a mio parere).

      Elimina
  2. Ciao! Bellissima recensione *^* Vedo questo libro girare da secoli ma non mi sono ancora decisa a prenderlo in mano... In ogni caso mi hai convinta a leggerlo, in un futuro non troppo lontano xD
    -G

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti per la recensione.
      Sono davvero contenta di averti convinta! Spero ti possa piacere quanto è piaciuto a me.

      Elimina

Autumn Leaf Autumn Leaf